Torta rustica ricotta e spinaci

Siete alla ricerca di idee per un buffet o un antipasto diverso dal solito? Bene, oggi vi suggerisco di provare questa deliziosissima Torta rustica ricotta e spinaci, da servire tiepida o fredda, tagliata a quadratini o a fette, insomma, adatta per ogni esigenza.

Ricotta e spinaci sono gli ingredienti principali di questa ricetta. Ovviamente non può mancare la pasta brisè che potete reperire facilmente nel banco frigo di qualsiasi supermercato.

Vediamo insieme come realizzarla.

 

Ingredienti

  • 2 rotoli di pasta brisè rotonda
  • 250 g di ricotta
  • 600 g di spinaci
  • 2 uova
  • 80 g di grana grattugiato
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 pizzico di noce moscata
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.
  • semi di sesamo q.b.
  • latte q.b.

PROCEDIMENTO

Pulite e lavate gli spinaci, fateli sbollentare leggermente, strizzateli per bene e fateli saltare in padella con l’aglio ed un filo di olio evo. Aggiustate di sale.

In una ciotola versate la ricotta ben sgocciolata, aggiungete gli spinaci dopo aver eliminato l’aglio, incorporate uova, sale, noce moscata e grana grattugiato. Amalgamate per bene il composto.

Srotolate la prima sfoglia di brisè e mettetela in una pirofila rotonda con la sua carta forno. Bucherellatela e versate dentro il composto.

Ricoprite con il secondo rotolo e sigillate bene i bordi. Bucherellate la superficie, spennellate con il latte e spolverizzate con semi di sesamo.

Infornate a 180° per circa mezz’ora, posizionando la torta nel ripiano basso del forno. Fate raffeddare e gustate la vostra Torta rustica ricotta e spinaci.

Involtini di platessa su letto di spinaci

Gli involtini di platessa su letto di spinaci sono un secondo piatto genuino e veloce, una ricetta economica da considerare se si vuol preparare un menù a base di pesce per i vostri ospiti. La platessa è un pesce ricco di vitamine, proteine ed Omega 3 ed è adatta a chi segue un regime alimentare povero di grassi.

Pochi gli ingredienti che servono per prepararla: pangrattato, pinoli, capperi, grana grattugiato e scorza di limone, ma che vi faranno ricredere sulla bontà e leggerezza di questo piatto. Vediamo insieme cosa occorre per prepararli.

 

Ingredienti

  • 4 filetti di platessa surgelati
  • 1 cucchiaio di grana grattugiato
  • pangrattato q.b.
  • olio di semi q.b.
  • erba cipollina q.b.
  • scorza grattugiata di 1/2 limone
  • sale q.b.

Per il ripieno

  • una manciata di capperi dissalati o sotto aceto
  • una manciata di pinoli
  • pangrattato q.b.
  • 1 cucchiaio di grana grattugiato
  • scorza grattugiata di 1/2 limone
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.
  • 400 g di spinaci
  • 1 spicchio di aglio

PROCEDIMENTO

Per prima cosa prendete i filetti di platessa e lasciateli scongelare a temperatura ambiente.

Pulite e lavate gli spinaci, sbollentateli in acqua salata, eliminate l’acqua in eccesso e fateli saltare il padella con aglio e un filo di olio evo.

Dedicatevi alla preparazione del ripieno. Sciacquate per bene i capperi in modo da eliminare il sale in eccesso o l’aceto, qualora utilizzaste quelli sotto aceto. Strizzateli per bene e tritateli. Tritate i pinoli e uniteli ai capperi. Aggiungete il grana grattugiato, il pangrattato, olio evo ed un pizzico di sale.

Amalgamate il tutto. Dovete formare un impasto omogeneo che servirà da ripieno per i vostri involtini.

A parte preparate la panatura: pangrattato, erba cipollina, grana grattugiato, scorza di 1/2 limone ed un pizzico di sale. Asciugate con carta da cucina i filetti di platessa e passateli prima nell’olio di semi e poi nella panatura appena fatta.

Spalmate il ripieno sul filetto di sogliola pressandolo per bene in modo da farlo attaccare al filetto. Arrotolatelo e ponetelo su una teglia ricoperta di carta forno. Irrorate con un filo di olio evo.

Cuocete in forno a 180° per circa 15 minuti.

Servite i vostri involtini di platessa su letto di spinaci e gustateli tiepidi.

 

SUGGERIMENTO:

Per dare freschezza al piatto vi consiglio di usare qualche fogliolina di menta da tritare nell’impasto o nella panatura.

Tagliatelle con crema di spinaci al parmigiano

Le tagliatelle con crema di spinaci al parmigiano sono un primo piatto davvero appetitoso e molto leggero, oltre che ad essere una ricetta veloce ed economica.


I protagonisti di questa deliziosa cremina sono spinaci e parmigiano che hanno proprietà nutrizionali fondamentali per la dieta di tutti i giorni.

La mia bimba le ha mangiate con appetito e le ha gradite molto. Questa ricetta è adatta anche ai vegetariani e a chi,  come me, ama consumare molte verdure in modo alternativo rispetto alla solita cottura a vapore, per esempio.

Dosi per 4 persone

  • 400 gr di tagliatelle
  • 400 gr di spinaci già puliti
  • 80 gr di parmigiano grattugiato
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

Per prima cosa pulite e lavate accuratamente gli spinaci, cuoceteli in una padella con l’aggiunta di qualche bicchiere di acqua e salateli.

Eliminate l’acqua di cottura in eccesso, lasciandone un po’ da parte qualora la vostra cremina risultasse troppo densa. Frullate gli spinaci con l’aggiunta di parmigiano grattugiato e olio evo.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e conditela con la crema di spinaci al parmigiano. Impiattate e servite spolverando con una manciata di parmigiano ed un filo di olio evo.

BUON APPETITO!

Risotto allo zafferano con spinaci e feta

Il risotto allo zafferano con spinaci e feta è un primo piatto sano e adatto sia ai piccoli che ai vegetariani.


La feta conferisce un gusto intenso al piatto e, da quando l’ho scoperta, la utilizzo volentieri in cucina. Provatela anche voi: questo formaggio greco ha una consistenza ed un sapore particolare.

Prepariamo insieme questa ricetta.

Dosi per 4 persone

  • 320 gr di riso per risotti
  • 400 gr di spinaci freschi già puliti
  • 100 gr di feta
  • brodo caldo
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 spicchio di aglio
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

Pulite gli spinaci e fateli cuocere in padella con pochissima acqua. Eliminate l’acqua in eccesso e tenetela da parte. Fate saltare gli spinaci in padella con aglio ed olio. Salate.

In una pentola versate un filo di olio evo, fatelo scaldare e versare il riso. Lasciatelo tostare qualche minuto e sfumatelo con il brodo caldo. Potete anche usare l’acqua di cottura degli spinaci. Aggiungete lo zafferano.

Portate a cottura il riso aggiungendo il brodo pian piano continuando sempre a mescolare.

Salate e spegnete il fuoco. Fate mantecare con la feta. Fate riposare il risotto qualche minuto e impiattate. Servite con una manciata di feta sbriciolata.

Spinaci gustosi

Avete voglia di un contorno che non sia solo fatto di verdure bollite o grigliate? Questa ricetta fa proprio per voi.


Ho pensato soprattutto a come far mangiare gli spinaci a chi non è amante della verdura e di come potessi renderli più gustosi.

Un piccolo trucchetto è proprio quello che ci vuole: formaggio filante ed il gioco è fatto. Anche i vostri bimbi li adoreranno!

Ingredienti

  • Spinaci freschi
  • qualche pomodorino
  • formaggio filante affettato
  • vino bianco q.b.
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.

PROCEDIMENTO

Lavate gli spinaci e fateli cuocere in padella con poca acqua salata. Eliminate l’acqua in eccesso, tagliate i pomodorini ed aggiungeteli. Irrorate con qualche giro di olio evo e lasciate cuocere per qualche minuto.

Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e lasciatelo evaporare.

A cottura ultimata, spegnete il fuoco, aggiungete il formaggio affettato e coprite la padella con un coperchio in modo che il calore degli spinaci fonda il formaggio.

In alternativa potete usare sottilette o una abbondante manciata di parmigiano grattugiato.

Frittata ripiena di spinaci e provola

A chi non piace la frittata? Io ne vado matta! Esistono moltissime versioni: con le patate, la cipolla, con le verdure o addirittura semplice.


La mia versione di oggi sarà ripiena di spinaci e provola.

Dosi per 4 persone

  • 6 uova
  • 600 gr. di spinaci freschi
  • 8 fette di provola
  • 100 gr di parmigiano grattugiato
  • erba cipollina q.b.
  • sale q.b.
  • olio di semi di girasole

PROCEDIMENTO

Pulite e lavate gli spinaci. Lessateli in poca acqua e salateli. Eliminate l’acqua in eccesso e strizzateli bene.

Sbattete le uova con il sale, il parmigiano e l’erba cipollina. In una padella antiaderente fate scaldare un filo di olio di semi e versate 1/4 del composto spalmandolo bene su tutta la superficie della padella.

Appena la frittata è quasi pronta aggiungete gli spinaci e la provola. Chiudete a libro e fate cuocere 2 minuti per lato. Procedete così per le rimanenti uova.

Usate carta assorbente per l’olio in eccesso e servite le frittate calde.

Involtini di vitello al vino bianco con spinaci, mortadella e provola

Involtini di vitello al vino bianco con spinaci, mortadella e provola

Questo buonissimo piatto è nato dall’idea di cucinare la carne in un modo alternativo rispetto alla solita cotoletta o carne in padella. Ho pensato a questi involtini ripieni di spinaci, mortadella e provola al profumo di vino bianco.


Devo dire che la preparazione è stata semplice e velocissima ed il risultato più che soddisfacente. Vi consiglio vivamente di provarli: sarà un’idea sfiziosa da proporre sia in famiglia che ai vostri ospiti.

Dosi per 6 involtini

  • 3 fette di carne di vitello molto sottili ( io ho ricavato 2 fettine da una fetta più grande )
  • 3 manciate abbondanti di spinaci freschi
  • 100 gr. di mortadella
  • 100 gr di provola
  • farina q.b.
  • semi di finocchio q.b.
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • sale q.b.
  • 1 rametto di rosmarino
  • olio evo q.b.

PROCEDIMENTO

Lavate e sbollentate gli spinaci, scolateli e passateli in padella con un filo di olio evo e salate.

Stendete la fettina di carne e ponetevi gli spinaci, la mortadella a fette e un bastoncino di provola. Arrotolate la carne e chiudetela alle estremità con uno stuzzicadenti in modo da non far fuoriuscire il ripieno in cottura.

Infarinate la carne nella farina condita con i semi di finocchio ed un pizzico di sale e fatela rosolare in padella con un filo di olio evo ed un rametto di rosmarino.

Lasciatela cuocere per 10 minuti aggiungendo un bicchiere di brodo caldo. Trascorso il tempo sfumate con il vino bianco e lasciatelo evaporare a fiamma vivace.

Servite i vostri involtini e gustatevi questo piatto prelibato.