Spaghetti con funghi e guanciale croccante

Gli Spaghetti con funghi e guanciale croccante sono un primo piatto molto appetitoso. La loro preparazione è davvero molto veloce e profumato da gustare con amici e parenti.


Io ho usato i funghi champignon, ma se volete dare una spinta in più al piatto vi suggerisco i porcini. Il guanciale croccante delizierà il vostro palato e renderà il vostro piatto ricco e gustoso. Seguite i vari procedimenti per realizzare il piatto.

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di spaghetti
  • 400 g di funghi champignon già puliti
  • 150 g di guanciale a cubetti più 4 fettine
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.
  • 80 g di formaggio grattugiato

PROCEDIMENTO

Mettete in una padella antiaderente i funghi champignon affettati,  l’aglio ed un giro di olio. Lasciate cuocere a fiamma vivace e, quando i funghi si saranno ammorbiditi, sfumate con il vino bianco. Lasciate evaporare, salate ed eliminate l’aglio.

In un’altra padella fate rosolare il guanciale tagliato a cubetti e quello tagliato a fettine. Deve diventare croccante. Eliminate parte dei grassi sprigionati in cottura.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente e finite la cottura in padella con i funghi ed il guanciale a dadini, aiutandovi con qualche mestolo di acqua di cottura. Spegnete il fuoco e mantecate con il formaggio grattugiato  ed un giro di olio evo. Impiattate e servite i vostri Spaghetti con funghi e guanciale croccante accompagnato da una fetta di guanciale.

SUGGERIMENTO

Non eccedete con il sale poiché il guanciale risulterà molto saporito e speziato.

Spaghetti zucchine e calamari al profumo di limone

Gli Spaghetti zucchine e calamari al profumo di limone sono un primo piatto leggero e pratico da preparare velocemente.

Zucchine e calamari sono ingredienti perfetti per creare la ricetta ideale per chi vuole mangiare un piatto sfizioso ma allo stesso tempo salutare. Vediamo come preparare questo primo piatto.

 

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di spaghetti
  • 2 zucchine medie
  • 4 calamari
  • scorza di limone
  • 1/2 bicchieredi vino bianco
  • 1 spicchio di aglio
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • pepe q.b.

PROCEDIMENTO 

Pulite e lavate le zucchine. Tagliatele a cubetti e metteteli in padella con lo spicchio di aglio. Aggiungete un bicchiere di acqua e lasciate cuocere. Eliminate l’aglio.

Pulite e lavate i calamari, tagliateli ad anelli ed aggiungeteli alle zucchine.

Fateli cuocere per qualche minuto e sfumate con il vino bianco. Lasciate evaporare, aggiustate di sale, pepate, aggiungete qualche giro di olio evo e una manciata di prezzemolo tritato. Profumate con la scorza di limone grattugiata.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente e finite la cottura in padella insieme al sughetto di zucchine e calamari. Impiattate e servite i vostri Spaghetti zucchine e calamari al profumo di limone.

Spaghetti cavolfiore e pancetta mantecati al pecorino

Gli Spaghetti cavolfiore e pancetta mantecati al pecorino sono un primo piatto davvero ricco di gusto. La cremosità data dal cavolfiore frullato crea un perfetto connubio con la croccantezza della pancetta ed il sapore intenso del pecorino romano. Questo piatto si prepara in poco tempo ed è perfetto per un pranzo o una cena veloce.

 

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di spaghetti
  • 500 g di cavolfiore
  • 120 g di pancenta affumicata a cubetti
  • 1 cipollotto
  • 3 cucchiai di pecorino romano grattugiato
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.

PROCEDIMENTO

Pulite e lavate il cavolfiore e tagliatelo a cimette. Fatelo cuocere in padella con il cipollotto tritato e 2 bicchieri di acqua. Salate. Prelevate una parte del cavolfiore e della sua acqua. Frullatelo con un filo di olio fino a formare una crema e tenetela da parte.

Scolate il rimanente cavolfiore e saltatelo in padella con due giri di olio. Nel frattempo fate rosolare la pancetta in un pentolino senza aggiungere altre parti grasse. Appena sarà croccante, unitela al cavolfiore.

Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata e scolateli al dente, tenendo da parte qualche mestolo di acqua di cottura della pasta. Versate gli spaghetti nella padella con il cavolfiore e la pancetta e finite la cottura aiutandovi con l’acqua di cottura della pasta.

Appena sarà cotta, spegnete il fuoco ed aggiungete il pecorino romano e qualche giro di olio evo, mantecate la pasta per bene. Impiattate versando qualche cucchiaio di crema di cavolfiore sul fondo del piatto e adagiatevi su i vostri Spaghetti cavolfiore e pancetta mantecati al pecorino.

Servite caldi! Se volete potete anche aggiungere pepe nero q.b.

Spaghetti con cime di rapa, acciughe e briciole di pane croccante

Gli spaghetti con cime di rapa, acciughe e briciole di pane croccante sono davvero un primo piatto delizioso. La tradizione associa le orecchiette a questo piatto, ma io ho voluto osare scegliendo un altro formato di pasta. Vi assicuro che ne rimarrete esterrefatti.

Le acciughe conferiscono al piatto la sapidità giusta per gustarlo meglio, mentre il pane la nota croccante che gli da senza dubbio un tocco in più. Prepariamoli insieme.

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di spaghetti
  • 2 filetti di acciughe sotto sale
  • 400 g di cime di rapa
  • 80 g di pinoli
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 fette di pane in cassetta
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.
  • peperoncino q.b. ( facoltativo )

PROCEDIMENTO

Pulite e lavate le cime di rapa. Fatele sbollentare in abbondante acqua salata.

 

Con l’aiuto di un mixer riducete metà delle verdure in crema , servendovi anche di qualche cucchiaio di acqua di cottura. Strizzate le rimanenti cime di rapa e tritatele al coltello.

In una padella fate rosolare uno spicchio di aglio con un filo di olio evo, aggiungete i due filetti di acciuga sotto sale sciacquate per bene sotto l’acqua corrente. Potete anche usare quelle sott’olio. Lasciatele sciogliere e aggiungete le cime di rapa.

Fatele saltare qualche minuto in padella in modo che si insaporiscano, aggiungendo anche i pinoli. Eliminate l’aglio ed incorporate le cime di rapa ridotte in crema. Amalgamate per bene il condimento, aggiustate di sale e, se lo preferite, aggiungete un pizzico di peperoncino.

Tagliate il pane a cubetti e fatelo tostare in padella con un filo di olio evo.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente tenendo da parte qualche mestolo di acqua di cottura e versate gli spaghetti in padella. Mantecateli per bene, aggiungete ancora qualche giro di olio evo e, se serve, aggiungete acqua di cottura della pasta.

Impiattate e servite con le briciole di pane croccante.

Spaghetti cozze e crema di fagioli

Gli spaghetti con cozze e crema di fagioli sono un primo piatto molto sfizioso ed al tempo stesso salutare poiché privo di grassi.

Gli ingredienti di questo piatto sono fagioli ( io ho usato i fagioli cannellini già cotti, quelli che si trovano nel barattolo di vetro ) e le cozze che rendono la ricetta unica.

Se non avete tempo di comprare le cozze fresche, vi suggerisco quelle surgelate. Il risultato sarà ugualmente ottimo. Seguite passo passo la ricetta e buon appetito!

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr di spaghetti
  • 300 gr di cozze surgelate
  • 1 barattolo di fagioli cannellini
  • 2 spicchi di aglio
  • vino bianco q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • olio evo q.b.
  • pepe q.b.
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

In una padella fate cuocere le cozze con uno spicchio di aglio ed un filo di olio evo. Sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare. Aggiustate di sale ed aggiungete una manciata di prezzemolo tritato. Tenete da parte.

 

In un pentolino versate i fagioli privati della loro acqua, aggiungete uno spicchio di aglio ed un filo di olio evo e lasciate andare per qualche minuto. Aggiungete anche l’acqua di cottura delle cozze.

 

Frullate i 3/4 dei fagioli ed unite sia la crema ottenuta sia la parte rimanente alle cozze.

 

Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata e scolateli al dente. Amalgamateli al condimento e lasciate cuocere per qualche minuto, aggiungendo all’occorrenza acqua di cottura. Impiattate e servite con una spolverata di pepe.

Spaghetti con crema di cavolfiore e mandorle tostate

Gli spaghetti alla crema di cavolfiore e mandorle tostate sono un primo piatto sfizioso e completo, salutare e genuino. Adatto a tutti, anche ai piccoli che spesso non amano particolarmente le verdure, si prepara in breve tempo.


Pochissimi ingredienti renderanno il vostro piatto squisito.  La ricetta prevede due consistenze diverse del cavolfiore: una frullata e ridotta in purea e una parte lasciata a pezzetti.

Le mandorle tostate conferiscono al piatto l’aspetto croccante.

Dosi per 4 persone

  • 320 gr di spaghetti
  • 600 gr di cavolfiore
  • 300 ml di latte
  • 60 gr di mandorle tostate e tritate grossolanamente
  • 1 cipolla fresca
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.
  • pepe q.b facoltativo

PROCEDIMENTO

Pulite il cavolfiore, tagliatelo a cimette e lavatelo per bene. In una padella antiaderente fate rosolare la cipolla tritata con un filo di olio evo, aggiungete il cavolfiore ed il latte. Lasciatelo cuocere fino a quando non diventa morbido.

Salate. Prelevate 3/4 del composto e frullatelo con un filo di olio evo fino ad ottenere una crema liscia.

Versate il composto nella padella con il resto del cavolfiore.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e, quando sarà al dente, finite la cottura in padella con la crema di cavolfiore, mantecandola per bene servendovi dell’acqua di cottura della pasta.

Impiattate e servite con una manciata di mandorle tostate tritate e, se lo desiderate, una manciata di pepe.

Spaghetti ai 3 pomodori

Gli spaghetti ai 3 pomodori sono un primo piatto della cucina mediterranea per eccellenza, genuino e veloce da preparare.


La ricetta prevede l’uso di 3 tipi diversi di pomodoro: secco, pomodorino saltato in padella e passata di pomodoro.

Sentirete ogni singolo sapore e ne rimarrete davvero colpiti. Seguite la ricetta e preparateli anche voi!

Dosi per 4 persone

  • 320 gr di spaghetti
  • 10 pomodorini
  • 8 pomodori secchi
  • 3 cucchiai di passata di pomodoro
  • 1 manciata di pinoli
  • 1 manciata di capperi dissalati
  • 1 filetto di acciuga
  • 1 spicchio di aglio
  • basilico a piacere
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

In una padella versate un filo di olio evo ed aggiungete il filetto di acciuga e l’aglio.

Aspettate fino a quando l’acciuga si scioglie ed aggiungete i pomodori secchi tagliati a striscioline, i capperi dissalati e i pinoli.

Togliete l’aglio,  fate saltare il condimento per qualche minuto ed aggiungete i pomodorini tagliati a pezzetti, la passata di pomodoro ed il basilico.

Lasciate cuocere per 10 minuti circa e salate. Se volete potete aggiungere un pochino di peperoncino.

Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata e finite la cottura in padella insieme al suo condimento.

Impiattate e servite! Buon appetito!

Spaghetti gamberetti e zucchine al profumo di pistacchio

Spaghetti gamberetti e zucchine al profumo di pistacchio

Ciao amici,
ecco a voi un primo a base di pesce e verdure!
Quanti di voi amano i gamberetti? Ebbene, questo piatto fa proprio per voi.

Gli spaghetti gamberetti e zucchine vi lasceranno senza fiato! I sapori delicati e semplici presenti in questo piatto vi permetteranno di soddisfare il vostro palato e, soprattutto, la vostra pancia. 🙂

Di seguito la ricetta!

Dosi per 4 persone

  • 320 gr di spaghetti
  • 400 gr di gamberetti già puliti e sgusciati
  • 3 zucchine medie
  • 100 gr di farina di pistacchio
  • 5 pomodori privati della buccia
  • prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

In una padella antiaderente fate rosolare uno spicchio di aglio con un filo di olio evo, aggiungete i pomodori tagliati a pezzetti privati della buccia e le zucchine tagliate a listarelle e fate cuocere a fiamma media.

Aggiungete i gamberetti e fate cuocere per qualche minuto. Aggiustate di sale, spolverare con metà della farina di pistacchio e il prezzemolo tritato.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e finite la cottura in padella.


Impiattate e servite con la rimanente farina di pistacchio.

Spaghetti con crema di peperoni verdi

Spaghetti con crema di peperoni verdi

Il piatto che vi propongo nasce dal tentativo di dare un tocco diverso rispetto alla ricetta tradizionale che prevede l’utilizzo di panna in aggiunta, proprio per rendere il tutto più cremoso. Io non amo particolarmente l’uso di questo ingrediente per cui ho rivisitato il piatto usando semplicemente acqua di cottura della pasta ricca di amido.


Dosi per 4 persone

  • 320 gr. di spaghetti
  • 4 peperoni verdi
  • cipolla
  • acqua di cottura
  • pomodorini per guarnire
  • sale q.b.
  • olio evo
  • qualche foglia di basilico

PROCEDIMENTO

Lavate e private i peperoni dei semi, tagliateli a pezzetti abbastanza piccoli per facilitare la cottura e metteteli in padella con la cipolla e due bicchieri di acqua. Portate a cottura e salate.

Aggiungete il basilico e tritate fino a formare una crema liscia ed omogenea.

Se occorre aggiungete acqua di cottura della pasta che, nel frattempo avrete messo a cuocere e salato.

Scolate gli spaghetti e conditeli con la crema e guarnite con qualche pomodorino.

Spaghetti cacio e pepe

Gli spaghetti cacio e pepe sono un piatto della tradizione romana.
Solo 2 ingredienti ed il gioco è fatto:

Gusto e Semplicità delizieranno il vostro palato

Dosi per 4 persone 

  • 320 gr di spaghetti
  • 100 gr. di pecorino romano grattugiato
  • pepe
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

Per preparare gli spaghetti cacio e pepe, iniziate mettendo a bollire l’acqua in una pentola, aggiungendo il sale appena inizierà a bollire.

Nel frattempo mettete il pepe che avrete precedentemente schiacciato in una padella antiaderente e fatelo tostare a fiamma vivace. Aggiungete poi 2 mestoli di acqua di cottura della pasta ricca di amido e, quando gli spaghetti saranno al dente, scolateli e metteteli in padella con il pepe tostato.


Continueranno la cottura con il condimento. Girate continuamente la pasta e , qualora l’acqua si asciugasse, aggiugerne qualche mestolo.

Quando la pasta sarà arrivata a cottura, spegnete il fuoco e aggiungete un cucchiaio alla volta il pecorino romano. Non aggiungere l’altro fino a quando il primo non si sarà assorbito completamente.

Unite acqua di cottura fino a quando  il pecorino non avrà formato una bella cremina.

Impiattate, spolverate di pepe e una manciata di pecorino e servite caldo.