Polpette di patate e mortadella

Le Polpette di patate e mortadella sono un piatto delizioso e sfizioso da servire come antipasto o come secondo accompagnate da una semplice insalatina. Sono adatte proprio a tutti e sono facili e veloci da preparare. Io ho usato la mortadella a pezzi, ma voi potete usare anche quella affettata o addirittura il prosciutto cotto.


Per renderle più leggere le ho semplicemente passate nel pangrattato: se desiderate renderle ancora più appetitose potete prima passarle nell’uovo e poi nel pangrattato, potete perfino scegliere se friggerle o cuocerle al forno.

Ingredienti per 12 polpettine

  • 280g di patate
  • 100g di mortadella
  • 50g di formaggio grattugiato
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • pangrattato q.b.
  • olio di semi q.b.

PROCEDIMENTO

Per prima cosa lavate le patate e lessatele in abbondante acqua per circa 20 minuti. Sbucciatele e schiacciatele con una forchetta o con lo schicciapatate. Versatele in una ciotola con la mortadella tritata, l’uovo, il formaggio grattugiato ed il sale.

Amalgamate gli ingredienti e formate delle polpettine che passerete nel pangrattato.

A questo punto potete scegliere o di cuocerle al forno con un filo di olio evo o in padella. Se scegliete questa ultima opzione, che tra l’altro è quella che ho preferito io, mettete qualche cucchiaio di olio di semi in padella, fatelo scaldare e friggete le vostre Polpette di patate e mortadella. Lasciate intiepidire e servite.

Polpette di tonno e ricotta

Le polpette di tonno e ricotta sono un secondo piatto diverso dal solito. Potete scegliere di ricavarne delle polpettine più piccole e prepararle per un antipasto o un buffet.

Si gustano tiepide o anche fredde, accompagnate dalle vostre salse preferite come ketchup, maionese o semplicemente al naturale. A voi la scelta!

 

Gli ingredienti? Pochissimi! Il connubio tonno e ricotta sarà perfetto per questa ricetta e la scorza di limone grattugiata smorzerà il gusto accentuato del tonno. Due i metodi di cottura tra cui scegliere: fritte o al forno.

Ovviamente io le ho preparate al forno! Mi conoscete già, no?

Ingredienti per 15 polpettine

  • 200 g di tonno già sgocciolato ( 3 lattine per intenderci )
  • 200 g di ricotta fresca
  • 2 cucchiai di pangrattato più quello per l’impanatura
  • 2 cucchiai di grana grattugiato
  • 1 pizzico di sale
  • erba cipollina q.b.
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.

PROCEDIMENTO

In una ciotola mescolate la ricotta con il tonno sgocciolato. Andrà bene sia quello sott’olio che quello al naturale. Aggiungete 2 cucchiai di pangrattato, 2 cucchiai di grana grattugiato, erba cipollina, scorza grattugiata di un limone ed un pizzico di sale.

Mescolate tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto. Formate delle polpettine e passatele nel pangrattato. Disponetele su una teglia ricoperta di carta forno ed irroratele con un filo di olio evo.

 

 

Cuocete in forno a 180° per circa 20 minuti, provvedendo a girarle a metà cottura. Servite tiepide accompagnate con le vostre salsine preferite.

Polpette di uova e pecorino

La ricetta che vi propongo è un salvacena squisito, quando a casa si hanno pochi ingredienti e non si è avuto il tempo di andare a fare la spesa. Una idea davvero facile e veloce da preparare anche per i vostri piccoli.

 

Le polpette di uova e pecorino vi stupiranno in positivo. Io le ho preparate abbinando una salsa al pomodoro, ma potete anche cuocerle in padella e gustarle direttamente.

A chi non piacesse il gusto del pecorino romano propongo di sostituirlo con del grana grattugiato, ma vi assicuro che il pecorino conferirà un gusto particolare al piatto. Di seguito la ricetta.

Ingredienti per 8 polpette medie

  • 4 uova
  • 2 cucchiai di pecorino romano
  • pangrattato q.b.
  • erba cipollina q.b.
  • menta q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • sale q.b.
  • olio di semi q.b.
  • salsa di pomodoro
  • basilico
  • olio evo q.b.

PROCEDIMENTO

In una ciotola rompete le uova e conditele con il pecorino, pangrattato, le erbe aromatiche ed un pizzico di sale.

Con una forchetta amalgamate bene il composto. Se dovesse risultare troppo liquido aggiungete il pangrattato, viceversa un pochino di latte.

Fate scaldare una padella antiaderente con olio di semi e con un cucchiaio prelevate l’impasto e friggetelo in padella da entrambi i lati. Continuate fino a finire il composto.

 

Fate cuocere la salsa di pomodoro con uno spicchio di aglio ed il basilico. Quando sarà cotta aggiungete le polpette e fatele andare a fiamma bassa per 5 minuti. Salate e irrorate con un filo di olio evo.

Polpette di carne di maiale con crema di peperoni

Le polpette di carne di maiale con crema di peperoni sono un secondo piatto originale e prelibato da preparare in svariati modi: fritte, al forno… Io ho scelto di prepararle con la salsa di pomodoro e peperoni e vi garantisco che il risultato è stato molto soddisfacente.

Hanno un sapore particolare che non ti fanno smettere di mangiarle. Potete cucinarle davvero per tutti i vostri ospiti, anche per i piccoli. Io ho usato i peperoni verdi, ma vanno benissimo anche quelli rossi.

Di seguito vi lascio la mia ricetta!

Ingredienti per 18 polpettine

  • 300 gr di macinato di maiale
  • 2 peperoni medi
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di grana grattugiato
  • 4 cucchiai di pangrattato ( regolatevi voi in base alla consistenza )
  • 300 ml di passata di pomodoro
  • 2 spicchi di aglio
  • semi di finocchio q.b.
  • latte q.b.
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.
  • prezzemolo tritato q.b.

PROCEDIMENTO

Lavate e pulite i peperoni privandoli dei semi e dei filamenti bianchi interni, tagliateli a pezzetti e fateli cuocere in una padella antiaderente con un filo di olio evo, l’aglio e una tazzina di acqua.

A fine cottura eliminate l’aglio e salate. Versate tutto in un mixer e frullate fino a farli diventare una crema liscia.

Impastate il macinato di maiale con le uova, il grana, il pangrattato, il sale, i semi di finocchio e metà crema di peperoni. Regolatevi voi in base alla consistenza. Se l’impasto dovesse risultare troppo molle aggiungete pangrattato, viceversa un pochino di latte.

In una padella versate la passata di pomodoro, 1 spicchio di aglio e la rimanente crema di peperoni. Fate cuocere a fiamma bassa per qualche istante. Formate le vostre polpettine ed aggiungetele alla salsa.

 

Fate cuocere per circa 40 minuti, girando di tanto in tanto. Se la salsa si dovesse asciugare aggiungete un pochino di latte. Trascorso il tempo di cottura, salate e condite con un filo di olio evo a crudo.

Polpette di zucca dal cuore filante

Le polpette di zucca dal cuore filante sono un secondo piatto genuino e sfizioso da gustare sia fritto che al forno.


Potete prepararle anche per un aperitivo: eventualmente riducete le dimensioni delle polpette e preparatele rigorosamente fritte.

La zucca è l’ingrediente principale, ricca di molte proprietà nutritive. Le polpette di zucca sono adatte sia ai grandi che ai piccini ed è un piatto che anche i vegetariani possono consumare.

I tempi di preparazione sono abbastanza veloci e gli ingredienti usati di facile consumo: parmigiano, uova, pangrattato…. Le ho provate giusto per fare un esperimento ed il risultato è stato sorprendente.

Invece della solita cottura in forno della zucca, l’ho cotta in padella senza utilizzare acqua. Provatele!

Dosi per 10 polpette

  • 500 gr di polpa di zucca già cotta
  • 100 gr di parmigiano grattugiato
  • 100 gr di pangrattato più quello per impanare
  • 1 uovo
  • cipolla fresca
  • 100 gr di formaggio filante
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

Per realizzare le polpette di zucca, pulite la zucca e tagliatela a dadini. Fatela cuocere in una padella antiaderente con una cipolla fresca tritata ed un filo di olio evo, fino a quando si ridurrà in purea. Aggiustate di sale.

In alternativa potete cuocerla in forno a 200° per circa 30 minuti disponendola su una leccarda ricoperta di carta forno. Se dopo la cottura in padella si fosse creata acqua in eccesso, eliminatela.

Schiacciate con una forchetta la zucca.

Trasferitela in una ciotola ed aggiungete il parmigiano, il pangrattato e 1 uovo, fino ad ottenere una consistenza tale che vi permetta di lavorarla con le mani. Prendete un cucchiaio di polpa, apritela sul palmo della mano e adagiatevi il formaggio tagliato a cubetti o a listarelle.

Chiudete formando una polpetta.  Impanate la polpetta nel pangrattato.

A questo punto scegliete la cottura: friggetele o cuocetele al forno con un filo di olio evo disponendole su una leccarda ricoperta di carta forno.

Polpettine di baccalà al forno su purè di patate

Le Polpettine di baccalà al forno su purè di patate sono un secondo piatto di pesce molto saporito che ho deciso di accompagnare con il purè di patate.


Io ho scelto la cottura in forno perché più digeribilie ma potete anche friggerle, ovviamente passandole prima nell’uovo e poi nel pangrattato.

Attenzione al baccalà: se scegliete quello già dissalato non occorrono precedenti preparazioni, altrimenti dovrete sciacquarlo molto bene sotto l’acqua corrente, metterlo a bagno e tenerlo in acqua fredda per circa due giorni, cambiando l’acqua almeno due volte al giorno.

Dosi per 18 polpettine

  • 650 gr di baccalà già dissalato
  • 2 uova
  • 1 patata lessa
  • 100 gr di mollica di pane
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 bicchieri di latte
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • olio evo q.b.
  • pangrattato q.b.
  • noce moscata q.b.

Per il purè di patate

  • 4 patate medie
  • 50 gr di burro
  • 2 bicchieri di latte
  • parmigiano q.b.
  • sale q.b.
  • noce moscata q.b.

PROCEDIMENTO

Lavate le patate e cuocetele in abbondante acqua salata. Schiacciatele per bene e tenetele da parte. Ricordate che vi servirà una patata lessa per il baccalà.

Adesso passiamo alla preparazione delle polpettine. Per prima cosa scaldate il baccalà con il latte, l’acqua, il rosmarino e lo spicchio di aglio. Scolatelo per bene e spicchiatelo facendo attenzione ad eliminare tutte le lische.

Mettetelo in una ciotola e conditelo con le uova, il parmigiano, la noce moscata, il sale, il prezzemolo tritato, la mollica di pane fresco tagliato a dadini  ( non ammollato perché potrebbe rendere l’impasto molle ), la patata lessa schiacciata ed il pepe. Formate delle palline e passatele nel pangrattato.

Ponetele in una teglia ricoperta di carta forno, irroratele con olio evo e fate cuocere in forno a 180° per circa 20 minuti, girandole di tanto in tanto.

Nel frattempo mettete le patate schiacciate in una pentola, aggiungete il latte, e fate amalgamare a fiamma bassa. Quando il composto risulterà abbastanza liscio e cremoso spegnete il fuoco ed aggiungete il parmigiano grattugiato, la noce moscata tritata ed il burro.

Girate finché non si sarà amalgamato bene il tutto.

Servite  il vostro piatto caldo e buon appetito.

Preparatevi a gustare le Polpettine di baccalà al forno su purè di patate.

Polpette di pane e zucchine

Polpette di pane e zucchine

Le polpette di pane e zucchine è un modo semplicissimo per consumare il pane raffermo che avete in casa. Con pochi ingredienti il risultato è assicurato! Le varianti potrebbero essere molte, ma io ho scelto di utilizzare le zucchine.

Seguite i vari passaggi e non ve ne pentirete.

Dosi per 8 polpette di medie dimensioni

  • 3 panini raffermi
  • 2 zucchine medie
  • 1 uovo
  • erba cipollina a piacere
  • 70 gr di parmigiano grattugiato
  • 100 gr. di prosciutto cotto affettato
  • 100 gr. di formaggio a cubetti a pasta molle
  • qualche foglia di basilico
  • sale q.b.
  • pangrattato q.b.
  • latte q.b.
  • olio di semi di girasole

PROCEDIMENTO

Come prima cosa ammollate i panini raffermi nel latte, strizzate la mollica e mettetela in un recipiente nel quale porrete le zucchine grattugiate.

Aggiungete un uovo, erba cipollina, un pizzico di sale e le foglie di basilico. Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo. Prendete un cucchiaio di composto e Stendete lo sul palmo della mano, inserite prosciutto e qualche dadini di formaggio e chiudete per bene.


Passate la polpetta nel pangrattato e procedete così fino alla fine. Ponete su una teglia ricoperta di carta forno e versate sopra un filo di olio di semi di girasole.  

Infornate a 180° per 20 minuti circa o comunque fino a quando la superficie risulterà dorata.