Pasta risottata con zafferano, speck e philadelphia

La Pasta risottata con zafferano, speck e philadelphia è un primo piatto davvero delizioso che richiede pochissimo tempo per la sua preparazione. Il nome di questa ricetta si riferisce al suo metodo di cottura simile a quella di un risotto: viene cotta in pentola insieme a tutti gli altri ingredienti.


In questo modo la pasta trattiene l’amido e si lega al condimento creando un piatto dalla consistenza cremosa e morbida. Essendo trattata come un risotto, la cottura deve avvenire lentamente, aggiungendo il brodo di cottura pian piano ed evitando che la pasta si attacchi e si scuocia.

Per la preparazione del brodo vegetale prediligete ovviamente quello preparato in casa, ma all’occorrenza vi suggerisco di provare ” BIOSUN” S.MARTINO, un prodotto:
– biologico
– senza olio di palma
– senza glutine
– con curcuma.

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di pasta
  • 100 g di speck a dadini
  • 120 g di philadelphia
  • 1 bustina di zafferano
  • 50 g di formaggio grattugiato
  • 1 cipolla fresca
  • brodo vegetale q.b.
  • olio evo q.b.
  • pepe q.b.
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

Per prima cosa tritate la cipolla e mettetela in una padella capiente con un filo di olio evo. Aggiungete lo speck tagliato a dadini e fate rosolare.

A questo punto mescolate il philadelphia e lo zafferano e fateli sciogliere. Versate la pasta in padella.

Ricopritela con il brodo vegetale caldo e portate a cottura mescolando continuamente ed aggiungendo qualche mestolo di brodo all’occorrenza. Il brodo si dovrà assorbire completamente.

A cottura ultimata salate, pepate e mantecate con il formaggio grattugiato.

Servite calda e gustate questa buonissima Pasta risottata con zafferano, speck e philadelphia.

Orecchiette con radicchio, philadelphia e granella di pistacchi

Le orecchiette con radicchio, philadelphia e granella di pistacchi è un primo piatto che vi conquisterà al primo assaggio. La cremosità del piatto e la croccantezza dei pistacchi le renderanno una ricetta unica. Adatto a tutti, anche ai bambini, è certamente un piatto privo di grassi e sano. Vediamo insieme come prepararle.

 

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di orecchiette
  • 1 radicchio di Chioggia di medie dimensioni
  • 100 g di philadelphia
  • 2 manciate abbondanti di grana grattugiato
  • mezza cipolla
  • granella di pistacchi q.b.
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

Lavate e tagliate il radicchio. Mettetelo in una padella con la cipolla tritata e qualche mestolo di acqua. Lasciate cuocete. Io di solito, visto che non amo il sapore amarognolo del radicchio, cerco di smorzarlo un po’ eliminando l’acqua scura di cottura ed aggiungendone dell’altra.

Una volta che l’acqua sarà quasi evaporata del tutto, aggiustate di sale ed aggiungete un filo di olio evo. Fate insaporire il radicchio per qualche minuto ed aggiungete philadelphia. Amalgamate il tutto e spegnete il fuoco.

Cuoocete le orecchiette e scolatele al dente tenendo da parte l’acqua di cottura. Versatele in padella con il radicchio e mantecate con qualche mestolo di acqua di cottura, fino a quando le orecchiette si cuoceranno. Spegnete il fuoco, aggiungete il grana grattugiato e mantecate nuovamente.

Impiattate e servite con una manciata di granella di pistacchi.

Le orecchiette con radicchio, philadelphia e granella di pistacchi sono pronte per essere mangiate.

Rotolini di zucchine grigliate con philadelphia e pistacchio

I rotolini di zucchine grigliate con philadelphia e pistacchio sono senza dubbio un antipasto veloce adatto anche per un buffet.


Si prepara velocemente e non necessita di cotture ulteriori se non quella delle zucchine. il risultato sarà super e farete davvero una bella figura con i vostri ospiti. Prepariamolo insieme!

Dosi per 8 rotolini

  • 1 zucchina media
  • 100 gr di philadelphia
  • 2 cucchiai di farina di pistacchi
  • 1 cucchiaio di granella di pistacchi
  • sale q. b.

PROCEDIMENTO

Lavate le zucchine e tagliatele a fette di circa 5 mm dal lato della lunghezza. Grigliatele e salatele.

Lavorate la philadelphia con un pizzico di sale, aggiungete la farina e la granella di pistacchi.

Spalmate la crema ottenuta sulle fette di zucchine grigliate.

Arrotolatele, mettetele in frigo per una mezz’oretta e servite con una spolverata di farina di pistacchi.

Mezze maniche al radicchio e philadelphia

Un piatto cremoso e squisito da preparare in poco tempo e con pochi ingredienti…. Le mezze maniche al radicchio e philadelphia è un’ottima ricetta anche per i vegetariani. Il sapore amarognolo del radicchio viene smorzato dalla dolcezza della philadelphia.

Alla fine vi darò un suggerimento se non amate il suo gusto amaro.

Dosi per 4 persone

  • 320 gr di mezze maniche
  • 1 radicchio medio
  • 100 gr di philadelphia
  • 70 gr di parmigiano grattugiato
  • 1 cipolla fresca
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.

PROCEDIMENTO

Lavate e tagliate il radicchio a listarelle e tritate la cipolla. Metteteli in padella con un filo di olio evo.

A cottura ultimata salate ed aggiungete la philadelphia e fatela sciogliere.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente continuando la cottura in padella con il condimento. Ragolate di sale e mantecate con il parmigiano grattugiato.

Un suggerimento:  se non dovesse piacervi il gusto amaro del radicchio cuocetelo aggiungendo qualche bicchiere di acqua. Appena diventa scura toglietela ed aggiungetene altri 2 bicchieri.

Appena il radicchio sarà cotto eliminate nuovamente l’acqua di cottura e condite con un filo di olio evo. Lasciate cuocere qualche minuto e insaporire prima di aggiungere la philadelphia.