Penne cremose con zucchine e pecorino

Le Penne cremose con zucchine e pecorino sono un primo piatto molto saporito e ricco di gusto. Per chi non sa proprio come utilizzare il pecorino romano se non per la classica cacio e pepe, questa ricetta fa proprio a caso suo.

Semplice ma dal sapore deciso, si prepara velocemente ed il risultato vi delizierà. La mantecatura al pecorino renderà il piatto unico.

 

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di penne rigate
  • 2 zucchine medie
  • 100 g di pecorino romano grattugiato
  • 1 spicchio di aglio
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

Pulite e lavate le zucchine. Tagliatele a dadini e mettetele in padella con uno spicchio di aglio ed 1 bicchiere di acqua. Fate cuocere per circa 15 minuti e, a cottura ultimata, eliminate l’aglio, salate ed aggiungete qualche giro di olio evo a crudo.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente e finite la cottura in padella. Togliete la padella dal fuoco e pian piano aggiungete il pecorino grattugiato, mescolando di continuo.

Se la pasta dovesse risultare troppo asciutta aiutatevi con qualche mestolo di acqua di cottura della pasta. Non eccedete con il sale poiché il pecorino è già saporito di suo.

Impiattate e servite calde le vostre Penne cremose con zucchine e pecorino.

Spaghetti cavolfiore e pancetta mantecati al pecorino

Gli Spaghetti cavolfiore e pancetta mantecati al pecorino sono un primo piatto davvero ricco di gusto. La cremosità data dal cavolfiore frullato crea un perfetto connubio con la croccantezza della pancetta ed il sapore intenso del pecorino romano. Questo piatto si prepara in poco tempo ed è perfetto per un pranzo o una cena veloce.

 

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di spaghetti
  • 500 g di cavolfiore
  • 120 g di pancenta affumicata a cubetti
  • 1 cipollotto
  • 3 cucchiai di pecorino romano grattugiato
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.

PROCEDIMENTO

Pulite e lavate il cavolfiore e tagliatelo a cimette. Fatelo cuocere in padella con il cipollotto tritato e 2 bicchieri di acqua. Salate. Prelevate una parte del cavolfiore e della sua acqua. Frullatelo con un filo di olio fino a formare una crema e tenetela da parte.

Scolate il rimanente cavolfiore e saltatelo in padella con due giri di olio. Nel frattempo fate rosolare la pancetta in un pentolino senza aggiungere altre parti grasse. Appena sarà croccante, unitela al cavolfiore.

Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata e scolateli al dente, tenendo da parte qualche mestolo di acqua di cottura della pasta. Versate gli spaghetti nella padella con il cavolfiore e la pancetta e finite la cottura aiutandovi con l’acqua di cottura della pasta.

Appena sarà cotta, spegnete il fuoco ed aggiungete il pecorino romano e qualche giro di olio evo, mantecate la pasta per bene. Impiattate versando qualche cucchiaio di crema di cavolfiore sul fondo del piatto e adagiatevi su i vostri Spaghetti cavolfiore e pancetta mantecati al pecorino.

Servite caldi! Se volete potete anche aggiungere pepe nero q.b.

Polpette di uova e pecorino

La ricetta che vi propongo è un salvacena squisito, quando a casa si hanno pochi ingredienti e non si è avuto il tempo di andare a fare la spesa. Una idea davvero facile e veloce da preparare anche per i vostri piccoli.

 

Le polpette di uova e pecorino vi stupiranno in positivo. Io le ho preparate abbinando una salsa al pomodoro, ma potete anche cuocerle in padella e gustarle direttamente.

A chi non piacesse il gusto del pecorino romano propongo di sostituirlo con del grana grattugiato, ma vi assicuro che il pecorino conferirà un gusto particolare al piatto. Di seguito la ricetta.

Ingredienti per 8 polpette medie

  • 4 uova
  • 2 cucchiai di pecorino romano
  • pangrattato q.b.
  • erba cipollina q.b.
  • menta q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • sale q.b.
  • olio di semi q.b.
  • salsa di pomodoro
  • basilico
  • olio evo q.b.

PROCEDIMENTO

In una ciotola rompete le uova e conditele con il pecorino, pangrattato, le erbe aromatiche ed un pizzico di sale.

Con una forchetta amalgamate bene il composto. Se dovesse risultare troppo liquido aggiungete il pangrattato, viceversa un pochino di latte.

Fate scaldare una padella antiaderente con olio di semi e con un cucchiaio prelevate l’impasto e friggetelo in padella da entrambi i lati. Continuate fino a finire il composto.

 

Fate cuocere la salsa di pomodoro con uno spicchio di aglio ed il basilico. Quando sarà cotta aggiungete le polpette e fatele andare a fiamma bassa per 5 minuti. Salate e irrorate con un filo di olio evo.

Maccheroni con puntarelle, pecorino e molliche di pane

I maccheroni con puntarelle, pecorino e molliche di pane sono un primo piatto dal sapore particolare. Le puntarelle sono una qualità di cicoria molto usata e conosciuta in centro e sud Italia.

Hanno un sapore leggermente amarognolo e sono ricche di sostanze nutritive come vitamine e sali minerali. Per smorzare il gusto particolare di questo piatto ho usato il pecorino romano e le molliche di pane tostato.

Un altro ingrediente che potete benissimo usare nella preparazione del piatto è l’acciuga che si sposa benissimo con questa ricetta. Io ho preferito non usarla in questa preparazione.

Dosi per 4 persone

  • 320 gr di maccheroni
  • 1 mazzo di puntarelle
  • 80 gr di pecorino romano grattugiato
  • molliche di pane tostato
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

Pulite e lavate le puntarelle e cuocetele in acqua salata. Eliminate l’acqua in eccesso e versatele in un mixer con un filo di olio a crudo. Otterrete una crema che verserete in una padella antiaderente nella quale terminerete la cottura della pasta.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente ed aggiungetela alla crema di puntarelle. Accendete il fuoco e completate la cottura, mantecando con il pecorino romano e, se occorre, qualche mestolo di acqua di cottura della pasta.

Impiattate e servite con le briciole di pane che avrete fatto tostare precedentemente in forno ed una spolverata di pecorino grattugiato.

Buon appetito!