Spaghetti con cime di rapa, acciughe e briciole di pane croccante

Gli spaghetti con cime di rapa, acciughe e briciole di pane croccante sono davvero un primo piatto delizioso. La tradizione associa le orecchiette a questo piatto, ma io ho voluto osare scegliendo un altro formato di pasta. Vi assicuro che ne rimarrete esterrefatti.

Le acciughe conferiscono al piatto la sapidità giusta per gustarlo meglio, mentre il pane la nota croccante che gli da senza dubbio un tocco in più. Prepariamoli insieme.

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di spaghetti
  • 2 filetti di acciughe sotto sale
  • 400 g di cime di rapa
  • 80 g di pinoli
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 fette di pane in cassetta
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.
  • peperoncino q.b. ( facoltativo )

PROCEDIMENTO

Pulite e lavate le cime di rapa. Fatele sbollentare in abbondante acqua salata.

 

Con l’aiuto di un mixer riducete metà delle verdure in crema , servendovi anche di qualche cucchiaio di acqua di cottura. Strizzate le rimanenti cime di rapa e tritatele al coltello.

In una padella fate rosolare uno spicchio di aglio con un filo di olio evo, aggiungete i due filetti di acciuga sotto sale sciacquate per bene sotto l’acqua corrente. Potete anche usare quelle sott’olio. Lasciatele sciogliere e aggiungete le cime di rapa.

Fatele saltare qualche minuto in padella in modo che si insaporiscano, aggiungendo anche i pinoli. Eliminate l’aglio ed incorporate le cime di rapa ridotte in crema. Amalgamate per bene il condimento, aggiustate di sale e, se lo preferite, aggiungete un pizzico di peperoncino.

Tagliate il pane a cubetti e fatelo tostare in padella con un filo di olio evo.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente tenendo da parte qualche mestolo di acqua di cottura e versate gli spaghetti in padella. Mantecateli per bene, aggiungete ancora qualche giro di olio evo e, se serve, aggiungete acqua di cottura della pasta.

Impiattate e servite con le briciole di pane croccante.

Pizzette di pane in cassetta

Le pizzette di pane in cassetta che vi propongo vivamente di provare sono super golose e super veloci. Adatte per un antipasto o un buffet, hanno davvero bisogno di pochi ingredienti e necessitano di pochi minuti di cottura in forno. Vediamo insieme come prepararle.

 

Ingredienti

  • pane in cassetta
  • passata di pomodoro
  • mozzarella per pizza o altro formaggio filante
  • olive nere
  • origano q.b.
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.

PROCEDIMENTO

Con l’aiuto di un coppapasta ricavate dei cerchi da ciascuna fetta di pane. Quella che rimarrà non sprecatela: fatela asciugare in forno e tritatela per ottenere un ottimo pangrattato fatto in casa.

A tal proposito leggete il mio articolo “no allo spreco, il Pangrattato” cliccando qui

 

Condite la passata di pomodoro con origano, olio ed un pizzico di sale e mettetene un cucchiaino su ciascun disco, unite la mozzarella e le olive.

 

 

Posizionate le pizzette su una leccarda ricoperta di carta forno ed infornate a 180° per circa 10 minuti. Servite tiepide.

Maccheroni con puntarelle, pecorino e molliche di pane

I maccheroni con puntarelle, pecorino e molliche di pane sono un primo piatto dal sapore particolare. Le puntarelle sono una qualità di cicoria molto usata e conosciuta in centro e sud Italia.

Hanno un sapore leggermente amarognolo e sono ricche di sostanze nutritive come vitamine e sali minerali. Per smorzare il gusto particolare di questo piatto ho usato il pecorino romano e le molliche di pane tostato.

Un altro ingrediente che potete benissimo usare nella preparazione del piatto è l’acciuga che si sposa benissimo con questa ricetta. Io ho preferito non usarla in questa preparazione.

Dosi per 4 persone

  • 320 gr di maccheroni
  • 1 mazzo di puntarelle
  • 80 gr di pecorino romano grattugiato
  • molliche di pane tostato
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

Pulite e lavate le puntarelle e cuocetele in acqua salata. Eliminate l’acqua in eccesso e versatele in un mixer con un filo di olio a crudo. Otterrete una crema che verserete in una padella antiaderente nella quale terminerete la cottura della pasta.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente ed aggiungetela alla crema di puntarelle. Accendete il fuoco e completate la cottura, mantecando con il pecorino romano e, se occorre, qualche mestolo di acqua di cottura della pasta.

Impiattate e servite con le briciole di pane che avrete fatto tostare precedentemente in forno ed una spolverata di pecorino grattugiato.

Buon appetito!

Calamaretti e piselli in umido con crostini di pane

Calamaretti e piselli in umido con crostini di pane

Questo gustoso secondo di pesce si cucina in pochissimo tempo e vi assicuro che ha un sapore molto delicato ma allo stesso tempo deciso che sprigiona tutti i sapori del mare  e degli ingredienti usati. Io ho scelto di servirlo accompagnato a fette di pane che ho fatto tostare in forno per 10 minuti.


È una variante del classico piatto ” seppie con piselli “. È un piatto molto nutriente ed allo stesso tempo poco calorico che si può benissimo gustare così o fungere da condimento per un piatto di pasta.

Dosi per 4 persone

  • 500 gr di calamaretti
  • 300 gr di piselli ( io ho usato quelli surgelati perché fuori stagione )
  • 3  cucchiai di concentrato di pomodoro
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • 3 cucchiai di passata di pomodoro
  • 2 spicchi di aglio
  • sale q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • olio evo q.b.

PROCEDIMENTO

Mettete in padella uno spicchio di aglio con un filo di olio evo. Fatelo rosolare leggermente ed aggiungete i piselli. Lasciate cuocere con una tazzina di acqua. A cottura ultimata togliete lo spicchio di aglio.

In un’altra padella fate rosolare l’altro spicchio di aglio con un filo di olio evo ed aggiugete i calamaretti lavati velocemente e privati dell’acqua in eccesso. Fateli cuocere per qualche minuto e sfumateli con mezzo bicchiere di vino bianco.

Lasciate evaporare ed aggiungete il concentrato e la passata di pomodoro. Fate restringere il sughetto ed versatevi i piselli. Salate e, se preferite pepate. Servite con una manciata di prezzemolo fresco.

 

Polpette di pane e zucchine

Polpette di pane e zucchine

Le polpette di pane e zucchine è un modo semplicissimo per consumare il pane raffermo che avete in casa. Con pochi ingredienti il risultato è assicurato! Le varianti potrebbero essere molte, ma io ho scelto di utilizzare le zucchine.

Seguite i vari passaggi e non ve ne pentirete.

Dosi per 8 polpette di medie dimensioni

  • 3 panini raffermi
  • 2 zucchine medie
  • 1 uovo
  • erba cipollina a piacere
  • 70 gr di parmigiano grattugiato
  • 100 gr. di prosciutto cotto affettato
  • 100 gr. di formaggio a cubetti a pasta molle
  • qualche foglia di basilico
  • sale q.b.
  • pangrattato q.b.
  • latte q.b.
  • olio di semi di girasole

PROCEDIMENTO

Come prima cosa ammollate i panini raffermi nel latte, strizzate la mollica e mettetela in un recipiente nel quale porrete le zucchine grattugiate.

Aggiungete un uovo, erba cipollina, un pizzico di sale e le foglie di basilico. Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo. Prendete un cucchiaio di composto e Stendete lo sul palmo della mano, inserite prosciutto e qualche dadini di formaggio e chiudete per bene.


Passate la polpetta nel pangrattato e procedete così fino alla fine. Ponete su una teglia ricoperta di carta forno e versate sopra un filo di olio di semi di girasole.  

Infornate a 180° per 20 minuti circa o comunque fino a quando la superficie risulterà dorata.