Polpette di patate e mortadella

Le Polpette di patate e mortadella sono un piatto delizioso e sfizioso da servire come antipasto o come secondo accompagnate da una semplice insalatina. Sono adatte proprio a tutti e sono facili e veloci da preparare. Io ho usato la mortadella a pezzi, ma voi potete usare anche quella affettata o addirittura il prosciutto cotto.


Per renderle più leggere le ho semplicemente passate nel pangrattato: se desiderate renderle ancora più appetitose potete prima passarle nell’uovo e poi nel pangrattato, potete perfino scegliere se friggerle o cuocerle al forno.

Ingredienti per 12 polpettine

  • 280g di patate
  • 100g di mortadella
  • 50g di formaggio grattugiato
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • pangrattato q.b.
  • olio di semi q.b.

PROCEDIMENTO

Per prima cosa lavate le patate e lessatele in abbondante acqua per circa 20 minuti. Sbucciatele e schiacciatele con una forchetta o con lo schicciapatate. Versatele in una ciotola con la mortadella tritata, l’uovo, il formaggio grattugiato ed il sale.

Amalgamate gli ingredienti e formate delle polpettine che passerete nel pangrattato.

A questo punto potete scegliere o di cuocerle al forno con un filo di olio evo o in padella. Se scegliete questa ultima opzione, che tra l’altro è quella che ho preferito io, mettete qualche cucchiaio di olio di semi in padella, fatelo scaldare e friggete le vostre Polpette di patate e mortadella. Lasciate intiepidire e servite.

Quadretti di sfoglia ripieni con mousse di mortadella e pistacchi

I quadretti di sfoglia ripieni con mousse di mortadella e pistacchi sono un antipasto goloso da preparare per un buffet, veloce ma sfizioso.

Il ripieno di mortadella, robiola e pistacchi vi stupirà. Si possono preparare tranquillamente in anticipo e servire sia tiepidi che freddi.

Si conservano benissimo in frigo per un paio di giorni. Con una base di sfoglia rettangolare ( ho usato quella già pronta ) verranno circa 30 quadretti. Vediamo insieme come prepararli.

Dosi per 30 quadretti

  • 1 sfoglia rettangolare
  • 80 gr di mortadella
  • 80 gr di robiola
  • una manciata di farina di pistacchi
  • granella di pistacchi
  • latte q.b.

PROCEDIMENTO

Mettete nel mixer la mortadella, la robiola e la farina di pistacchi. Frullate il tutto fino ad ottenere una mousse spumosa.

Srotolate la vostra sfoglia lasciandola su carta forno e stendete il composto su metà rotolo. Chiudete la sfoglia formando un rettangolo e tagliatela a quadretti, tutti della stessa dimensione.

 

Spennellate la superficie di latte e spolverate ciascun quadretto con la granella di pistacchi.

 

Infornate a 180° per circa 20 minuti o comunque fino a doratura. Lasciate raffreddare e ripassate con un coltello affilato i bordi dei quadretti in modo da staccarli facilmente. Servite tiepidi o freddi.

Fusilli al pesto di pistacchi e mortadella

Fusilli al pesto di pistacchi e mortadella

I fusilli al pesto di pistacchi e mortadella sono un primo piatto molto godurioso e semplice, da preparare con pochi ingredienti e che vi faranno fare un figurone con i vostri invitati.

Questa versione non prevede uso di panna o besciamella, ma vi assicuro che il risultato sarà ottimo e molto molto cremoso.


Io ho utilizzato il classico vasetto di pesto di pistacchi che è facilmente reperibile in tutti i supermercati. Provateli e fatemi sapere!

Dosi per 4 persone 

  • 320 gr di fusilli
  • 1 barattolo di pesto di pistacchi
  • 150 gr di mortadella a cubetti o striscioline
  • una manciata di pistacchi tritati
  • 1 cipolla fresca
  • 1 bicchiere di latte
  • olio evo

PROCEDIMENTO

Pulite e tagliate a rondelle una cipolla fresca e fatela rosolare insieme alla mortadella tagliata a cubetti o listarelle con un filo di olio evo.

Trasferite il condimento in un piatto e, nella stessa padella, versate il pesto di pistacchi ed iniziate a scioglierlo. Aggiungete un bicchiere di latte e fate cuocere per 2 minuti.

Appena si sarà formata una bella cremina potete aggiungere la mortadella e la cipolla messe da parte e qualche cucchiaio di pistacchi tritati. Fate insaporire. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente e finite la cottura in padella con il condimento, aiutandovi con qualche mestolo di acqua di cottura.

Buon appetito!

Involtini di vitello al vino bianco con spinaci, mortadella e provola

Involtini di vitello al vino bianco con spinaci, mortadella e provola

Questo buonissimo piatto è nato dall’idea di cucinare la carne in un modo alternativo rispetto alla solita cotoletta o carne in padella. Ho pensato a questi involtini ripieni di spinaci, mortadella e provola al profumo di vino bianco.


Devo dire che la preparazione è stata semplice e velocissima ed il risultato più che soddisfacente. Vi consiglio vivamente di provarli: sarà un’idea sfiziosa da proporre sia in famiglia che ai vostri ospiti.

Dosi per 6 involtini

  • 3 fette di carne di vitello molto sottili ( io ho ricavato 2 fettine da una fetta più grande )
  • 3 manciate abbondanti di spinaci freschi
  • 100 gr. di mortadella
  • 100 gr di provola
  • farina q.b.
  • semi di finocchio q.b.
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • sale q.b.
  • 1 rametto di rosmarino
  • olio evo q.b.

PROCEDIMENTO

Lavate e sbollentate gli spinaci, scolateli e passateli in padella con un filo di olio evo e salate.

Stendete la fettina di carne e ponetevi gli spinaci, la mortadella a fette e un bastoncino di provola. Arrotolate la carne e chiudetela alle estremità con uno stuzzicadenti in modo da non far fuoriuscire il ripieno in cottura.

Infarinate la carne nella farina condita con i semi di finocchio ed un pizzico di sale e fatela rosolare in padella con un filo di olio evo ed un rametto di rosmarino.

Lasciatela cuocere per 10 minuti aggiungendo un bicchiere di brodo caldo. Trascorso il tempo sfumate con il vino bianco e lasciatelo evaporare a fiamma vivace.

Servite i vostri involtini e gustatevi questo piatto prelibato.