Pasta risottata con zafferano, speck e philadelphia

La Pasta risottata con zafferano, speck e philadelphia è un primo piatto davvero delizioso che richiede pochissimo tempo per la sua preparazione. Il nome di questa ricetta si riferisce al suo metodo di cottura simile a quella di un risotto: viene cotta in pentola insieme a tutti gli altri ingredienti.


In questo modo la pasta trattiene l’amido e si lega al condimento creando un piatto dalla consistenza cremosa e morbida. Essendo trattata come un risotto, la cottura deve avvenire lentamente, aggiungendo il brodo di cottura pian piano ed evitando che la pasta si attacchi e si scuocia.

Per la preparazione del brodo vegetale prediligete ovviamente quello preparato in casa, ma all’occorrenza vi suggerisco di provare ” BIOSUN” S.MARTINO, un prodotto:
– biologico
– senza olio di palma
– senza glutine
– con curcuma.

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di pasta
  • 100 g di speck a dadini
  • 120 g di philadelphia
  • 1 bustina di zafferano
  • 50 g di formaggio grattugiato
  • 1 cipolla fresca
  • brodo vegetale q.b.
  • olio evo q.b.
  • pepe q.b.
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

Per prima cosa tritate la cipolla e mettetela in una padella capiente con un filo di olio evo. Aggiungete lo speck tagliato a dadini e fate rosolare.

A questo punto mescolate il philadelphia e lo zafferano e fateli sciogliere. Versate la pasta in padella.

Ricopritela con il brodo vegetale caldo e portate a cottura mescolando continuamente ed aggiungendo qualche mestolo di brodo all’occorrenza. Il brodo si dovrà assorbire completamente.

A cottura ultimata salate, pepate e mantecate con il formaggio grattugiato.

Servite calda e gustate questa buonissima Pasta risottata con zafferano, speck e philadelphia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *